OCTOPOD: un’idea che cambia la realtà come la conosciamo.



Le catene da neve sono state inventate nel 1904 da Harold D. Weed, il quale si ispirò all’ingegnoso uso di alcuni conducenti di veicoli e calessi che vedeva transitare di fronte alla propria abitazione. Weed notò come questi conducenti, durante la stagione invernale, avvolgevano delle corde alle ruote dei loro mezzi, così garantendosi possibilità di trazione anche su fondi resi sdrucciolevoli per le forti piogge. Weed decise quindi creare un dispositivo di trazione che fosse più durevole, più efficiente e che funzionasse anche su strade innevate. Riuscì nel suo intento e depositò il brevetto delle “catene antisdrucciolo per pneumatici”.

Erano così nate le catene da neve.

E’ evidente come il brevetto di Weed rappresenti un punto di svolta epocale, ovvero un momento rispetto al quale vi è solo un prima e un dopo. Prima dell’idea di Weed neve, ghiaccio e fango significavano la cessazione del trasporto su ruote. Dopo l’idea di Weed neve ghiaccio e fango significavano un fastidio superabile.

Oggi, con il progresso scientifico e tecnologico a cui assistiamo e di cui siamo giornalmente parte, siamo quasi abituati a idee che modificano radicalmente il nostro mondo, e il nostro modo di vivere in esso.

Se prima della messa in commercio del primo telefono cellulare vi avessero detto che nel giro di pochi anni avreste potuto effettuare ricevere telefonate lontano da una presa telefonica ci avreste creduto?

Se prima dell’avvento di internet vi avessero detto che in un secondo avreste potuto inviare una lettera dall’altro capo del mondo direttamente dal vostro computer ci avreste creduto?

No. Non ci avreste creduto. Solo pochi ci hanno creduto, e così hanno cambiato il mondo.

Adesso siamo di fronte ad un nuovo punto di svolta: OCTOPOD.

OCTOPOD è un dispositivo brevettato volto a fornire ogni autoveicolo di un sistema retrattile, e comandato, a distanza mediante il quale il conducente del veicolo, comodamente seduto dal proprio sedile di guida, è in grado in pochi secondi di rendere il veicolo adatto e sicuro ad ogni condizione di scarsa aderenza. Viceversa, il conducente potrà nuovamente rendere il veicolo adatto e performante su condizioni normali di strada asciutta nel momento in cui l’aderenza torni ad essere ordinaria.

E’ evidente che, come nel caso del telefono cellulare e di internet, ci sarà un prima e un dopo OCTOPOD.

Prima di OCTOPOD la neve, il ghiaccio e le altre condizioni di difficile aderenza rappresentavano per l’automobilista sostare a bordo strada, scendere dal veicolo in condizioni climatiche avverse, faticare e soffrire nel montare le catene da neve perdendo a tal fine molto tempo. Dopo OCTOPOD la neve, il ghiaccio e le altre condizioni di difficile aderenza causeranno all’automobilista il solo fastidio di premere un pulsante dal comfort del proprio abitacolo di guida, con il riscaldamento acceso e la musica che piace loro, e procedere a bassa velocità per i pochi secondi in cui OCTOPOD entra in piena funzione.
E’ evidente come OCTOPOD si ponga quindi come ovvia e necessaria evoluzione di sistemi ormai datati, come step evolutivo del trasporto privato e commerciale su ruota.

I punti di forza di OCTOPOD, ovvero i punti di rottura e evoluzione rispetto alle catene da neve tradizionali, sono l’estrema immediatezza e il certo comfort d’uso del dispositivo, uniti all’alto livello di ingegnerizzazione e automazione, elementi che renderanno OCTOPOD un elemento irrinunciabile per ogni veicolo su ruote.

Scegliendo OCTOPOD il singolo conducente, rispetto alle più diffuse catene da neve, otterrà la possibilità di rendere il proprio veicolo adatto ad ogni situazione di insufficienze aderenza in pochi secondi, senza alcuna fatica e senza muoversi dal posto di guida, senza dover fermare il veicolo a bordo di strada e senza alcun rischio per sé o per veicolo.

Il mondo sta cambiando.
Sii parte del cambiamento, credi in un’idea che cambierà la realtà.

Credi in OCTOPOD.


 
 
 
  Soc. Fittante S. Brevetti & Innovazione S.r.l - Via Michele di Lando, 6 - 50125 Firenze
t. 055 2337710 - f. 055 2306552 -
info@fittantebrevetti.it - P. Iva 06363590487